Grafica

 

ACCADEMIA DI BELLE ARTI  DI LECCE
SCUOLA DI GRAFICA

Corso di Grafica - Editoria d’Arte
I - II - III

2 0 1 1 – 2 0 1 2 – 2013

La comunicazione visiva come professione

Il corso di Editoria d’Arte presso la Scuola di Grafica dell’Accademia di Belle Arti di Lecce è finalizzato all’apprendimento dei processi di produzione verbo-iconici necessari per l’esercizio professionale nel complesso sistema della comunicazione visiva.
A tal fine lo sviluppo dell’educazione visiva è considerato uno dei pre-requisiti necessari e, per questa ragione, il corso di studio cerca di promuovere la creatività artistica insieme all’acquisizione delle metodologie tecniche. L’arte infatti si muove in uno spazio soggettivo ed emotivo, mentre la scienza – per suo stesso statuto –  deve tener conto della dimensione formale ed oggettiva. Per superare questa dicotomia, il corso di Editoria d’arte assume come paradigma di base il seguente assunto: “dove c’è comunicazione visiva c’è grafica” (Aiap, 1989). La tecnica grafica viene quindi interpretata come ‘mezzo’, e non come ‘fine’, attraverso cui è possibile realizzare forme compiute di comunicazione sociale nel complesso sistema dei media (Albe Steiner).
Considerata la tradizione storica delle Accademie di Belle Arti - e tenuto conto delle indicazioni formulate dalle più recenti direttive europee - il corso di Editoria d’Arte individua la propria “mission” nella formazione del professionista nella comunicazione visiva attraverso lo sviluppo delle abilità tecniche, del sapere teorico e delle competenze socio-comunicative. Il Piano di studi del Corso di Grafica infatti offre agli studenti un percorso di apprendimento che, partendo dall’esercizio delle tecniche grafiche tradizionali, si completa nello studio di materie contemporanee comprese nei campi disciplinari della grafica computerizzata, dell’illustrazione, del fumetto e della stampa digitale. Lo studio preliminare del disegno e della grafica d’arte sono considerate quindi come basi conoscitive necessarie per la gestione consapevole e controllata dei sistemi digitali contemporanei.
Allo sviluppo delle abilità tecnico-artistiche si affianca lo studio della storia dell’arte e delle teorie artistiche, necessarie per l’acquisizione delle competenze logico-critiche. In questo modo è possibile realizzare un apprendimento fondato sul ciclo “teoria-prassi-teoria” funzionale allo sviluppo della propria flessibilità professionale e all’acquisizione di una metodologia di ricerca.

CAMPI GRAFICI di apprendimento e indice degli argomenti

Triennio I - II - III

Editoria d’arte I • Basic design
• La comunicazione visiva
• Teorie e tecniche di sviluppo della creatività
• Visiologia e scienza della visione
• Il Colore: cromatologia ed elementi di colorimetria
Tecnologia: metodi di rappresentazione grafiche.
  
Editoria d’arte II • Graphic design
• Segni e simboli para–alfabetici
• La parola scritta: la calligrafia
• La parola stampata: ars artificiliter scribendi
• Dal segno al carattere tipografico
Tecnologia: grafica d'arte e grafica digitale.

Editoria d’arte III • Visual design
• Principi fondamentali del design
• Composizione tipografica
• Dal testo alla pagina editoriale
• La forma del libro, della rivista e del quotidiano
Tecnologia: processi fotomeccanici e grafica digitale,

Biennio specialistico I - II

Laboratorio di Editoria d’arte I - Information design
• La spiegazione visuale delle informazioni;
• Iconologia didattica: le immagini nei processi di apprendimento;
• I sistemi segnaletici ed espositivi istituzionali.
Tecnologia: stampa digitale contemporanea

Laboratorio di Editoria d’Arte II -  Identity design
• La Competenza comunicativa non-verbale
• Portfolio
Tecnologia: stampa digitale contemporanea

Competenze
— capacità creativo-progettuali;
— abilità operative nella ri-produzione di testi verbo/iconici (analogico/digitale);
— conoscenze dell’informazione visuale;
— competenze nella gestione delle tecnologie grafiche.

Organizzazione didattica
Le attività didattiche saranno organizzate in modo interdisciplinare insieme all’interazione con gli altri corsi di studio in presenza di obiettivi formativi condivisi; il processo di insegnamento/apprendimento sarà caratterizzato dal ciclo teoria-prassi-teoria e comunque rispondente alla seguente logica propedeutica:
Diploma triennale 1° livello
— Grafica 1:  Basic design (elementi della comunicazione visiva)
— Grafica 2:  Grafic design (disegno dei caratteri di stampa, dei segni e dei simboli)
— Grafica 3: Visual design (composizione logo-iconica dei prodotti editoriali).
Diploma specialistico 2° livello
— laboratorio di grafica 1:  Information design (iconologia didattica - segnaletica)
— laboratorio di grafica 2:  Identity design (progetto visuale coordinato e integrato)

Modalità di accreditamento
Le attività di studio si sviluppano nell’arco del corso triennale diviso in tre annualità.
Ciascuna annualità è di 12 CFU corrispondenti a 150 ore di attività didattica. I crediti vengono ripartiti nel seguente modo:
- lezioni teoriche frontali (50 ore)
- attività di laboratorio individuale (100 ore da ripartire in accordo con il docente)

Forma d’esame
L’esame di tipo teorico-pratico prevede la valutazione delle seguenti attività:
• cartella di grafiche composta da
    - esercitazioni grafiche realizzate durante l’attività di laboratorio;
    - opere finali;
• prodotto editoriale (brochure, rivista, libro)
• esame orale sugli argomenti trattati durante le lezioni frontali.
Insieme agli argomenti obbligatori è necessario l’approfondimento di un tema a scelta del singolo studente tra quelli proposti nella bibliografia di riferimento.

Criteri di valutazione
- Capacità creativa;
- Abilità tecnico-operative;
- Conoscenze teoriche;
- Competenze critiche;
- Partecipazione alle attività laboratoriali e seminariali.

 

Prof. Nunzio Fiore